Ieri sera ero alla conferenza dove hanno parlato varie associazioni: Diritti a Sud, Oikos Stazione a sud est, Bread and Roses Spazio di Mutuo Soccorso.
La presentazione che più mi ha fatto saltare su e giù’ sulla sedia dall’entusiasmo pero’ e’ stata quella di Roberto Covolo, che presentava il lavoro fatto per la magnifica ExFadda L’officina del Sapere.
Tutte queste organizzazioni hanno la mia più profonda stima, sono perfettamente in grado di capire lo sforzo sovrumano che ci e’ voluto e ci vuole ancora per fare quello che fanno.
Ma la presentazione, il concetto, e tutta una serie di implicazioni che sono dietro a come e’ stato realizzato l’ex Fadda, ma anche nel concetto presentato dall’Assessore di Brindisi su come bisognerebbe presentare la possibilità di prendere un bene comune, ma anche una casa privata, in disuso, e renderla un luogo di attività, di raccolta, di lavoro e di ripresa e corsa in avanti sociale, era come sentire me stessa, da anni, e anni, solo espressa decisamente molto meglio.
Parola per parola.
Spero, egoisticamente visto che sono di Nardò, che il Comune di Nardò e il Comune di Sannicola e perché no, anche il Comune di Galatone siano presenti all’incontro riservato per le amministrazioni comunali organi sui Luoghi Comuni
Nei prossimi giorni comunque spero di re-incontrarlo e parlare insieme di come possiamo presentare questo tipo di progetto ai Comuni che non ce l’hanno fatta.
Io sono sicura che questa sia la vera via del futuro, e la si può percorrere aiutandoci a vicenda, facendo rete, e scambiandoci le esperienze.
E questo spazio bianco stupendo e l’enorme lampadario, mi ricordano molto la bellezza della mia amata Galeria de Arte Elemental di Facinas, Algeciras, dove per la prima volta ho visto il mio progetto di 12enne diventare realtà. Della Galleria avevo scritto qui, per chi fosse curioso.
goccia1-476x476